Chi ha diritto a percepire le prestazioni complementari?

Hanno diritto alle PC i beneficiari delle rendite AVS e AI nonché le persone che hanno raggiunto il diciottesimo anno d’età e percepiscono un assegno per grandi invalidi dell’AI. Sono considerate rendita anche le prestazioni di disoccupazione accordate a titolo transitorio e conferiscono il diritto alle prestazioni complementari. Hanno altresì diritto alla prestazione le persone che hanno beneficiato di un’indennità giornaliera dell’AI per un periodo di almeno sei mesi.

I beneficiari devono avere il loro domicilio e la loro residenza abituale in Svizzera. Le PC non vengono dunque pagate all’estero. Un cittadino beneficiario di rendita AVS che trascorre la vecchiaia in Spagna non può dunque fare conto sul pagamento delle prestazioni complementari in quel paese. Ciò soprattutto perché si tratta di prestazioni sociali finanziate attraverso i proventi fiscali. 

Hanno diritto alle prestazioni complementari anche gli stranieri residenti in Svizzera che hanno adempiuto il termine di attesa.

Oltre a tutte questi requisiti deve naturalmente sussistere un’effettiva necessità economica.